cappella_sistina_led.jpg

(click to enlarge)

Salle_des_ètats_Louvre.jpg

(click to enlarge)

  • TITOLO: Il respiro del luogo (n. 2 installazioni)

  • ARTISTA: Clara Margutti

  • COLLOCAZIONE: Roma, Cappella Sistina - Parigi, Musèe du Louvre, Salle des états
  • DATI: installazioni
  • DATA: 4 settembre 2019

NOTE:

Utilizzando materiale X-NULL ho potuto realizzare l’aria "pulita” che il pubblico “respira” nel luogo dell'esposizione.

Il luogo (scelto) custodisce e presenta (rende visibile) l’opera d’arte (come nel caso degli affreschi e dei dipinti in oggetto).

Il luogo è di per sé opera d’arte.
Il luogo è visitato da migliaia di persone.
Il luogo è altamente simbolico.

 

L’opera d’arte è opera dell’ingegno dell'uomo e patrimonio dell’umanità.
Per "vedere" realmente l’opera d’arte è necessario dedicarle attenzione, e tempo.

Nel corso della mia vita, visitando musei, mi sono resa conto di come si possano "non vedere" le opere che si hanno di fronte; o di come le stesse vengano fotografate (perfino dove il regolamento lo proibisce, come nel caso della Cappella Sistina) e non le si guardi dal vero; o di come possano non essere riconosciute a un primo sguardo; o di come l'attenzione venga prestata unicamente alle opere divenute icone dell'arte per eccellenza, come nel caso della celeberrima Monna Lisa leonardesca, che vede l'opera esposta di fronte ad essa - "Le nozze di Cana", di Paolo Caliari, detto il Veronese - frequentemente ignorata dalla massa di visitatori.

L'installazione in materiale X-NULL - marcatamente site-specific - assume così la funzione di “aria pulita”, che migliora la permanenza nel luogo e crea le condizioni ideali per fruire l'opera d'arte ivi esposta, favorendone al tempo stesso la conservazione in relazione ai possibili danni provocati da qualsivoglia sguardo distratto e superficiale.