THÉÂTRE ET LUMIÈRES
 
musica e regia: Massimo Giuntoli
suono e illuminotecnica: Alberto Bich

 

La prima edizione di Théâtre et Lumières è stata realizzata nel 2010.
Da allora, l'Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Valle d'Aosta ha commissionato a Massimo Giuntoli altre tre differenti edizioni di questo son et lumière, per il quale la musica viene composta ad hoc, in un'elaborazione suggerita dalle stesse caratteristiche architettoniche del Teatro Romano di Aosta, dove questo spettacolo è allestito nei mesi estivi.


La partitura è cioè strutturata - nei suoi elementi costituitivi, quali ritmo, melodia e armonia - in modo da ottenere una precisa corrispondenza tra gli elementi architettonici e quelli musicali. Gli effetti illuminotecnici sono a loro volta programmati da Massimo Giuntoli sulla partitura musicale, in una regia complessiva intesa a rileggere ogni dettaglio dell’imponente facciata del Teatro Romano e a enfatizzarne il valore estetico.

 

L'edizione 2013 si ispira al celebre “Le Sacre du printemps” di Igor Stravinskij, in occasione del centenario della prima esecuzione del balletto (Parigi, 29 maggio 1913).