Progetto site specific attualmente in via di definizione.


Otto pianisti e i rispettivi pianoforti sono posizionati lungo i lati di un ottagono.
La disposizione perfettamente centrale e di assoluto rigore geometrico dà quindi vita ad una performance di grande impatto sonoro e visivo, che la partitura articola in una intensa sequenza di situazioni, alternando dialoghi tra postazioni diametralmente opposte ad autentici “muri di suono”, metamorfosi geometriche di note a precise circolarità di frasi musicali.

 

Ciascun pianoforte è collocato su una pedana individuale, così che l’insieme dell’allestimento consenta agli spettatori di fruire in modo libero e casuale della performance, scegliendo di girare attorno al grande ottagono, piuttosto che di attraversarlo per percepire dall’interno gli intrecci di suono in costante evoluzione.