LONELY PEOPLE
Con il progredire dell'età, avverto sempre più riconfermata e sconfortante la sensazione di incomunicabilità tra gli individui, in particolar modo laddove la mancata disponibilità a relazionarsi e a confrontarsi con il prossimo produce unicamente fallimento sotto il profilo sociale, esasperando la condizione di solitudine (e spesso di angoscia) cui lo stesso percorso naturale della vita tende a confinarci.
Nonostante la crescente concentrazione urbana che caratterizza il mondo contemporaneo, l'animale uomo manifesta una marcata difficoltà a rapportarsi ai suoi simili, che si esprime in livelli di comunicazione eccessivamente superficiali, piuttosto che nel desiderio di una smisurata autoaffermazione, quando non di sopraffazione - pur solo verbale - dell'altro.
Con un effetto negativo sulla qualità della propria vita di individuo chiuso in sé stesso, come sulla qualità del sistema sociale cui lo stesso individuo appartiene.

- - - - ------ - - - - - - -  -  -  -  ----- - - - - -   -   -   -  - - - - ----

Over the years I feel a sense of lack of communication between individuals growing  stronger and more discouraging. Especially in those situations where the missing willingness to relate and confront with the others produces social failure, aggravating loneliness and often  anguish towards which we are inevitably pushed by the natural path of life. 
Despite of the ever-growing urbanization characterizing contemporary world, the human animal shows strong resistance in relating to his own fellow creatures. This difficulty is often expressed by very superficial levels of communication as well as by an immoderate wish of self-assertion, rather than overwhelming of the others even when just verbal. 
Such resistance has surely a negative influence on quality of life, since the individual is isolated and withdrawn into himself. Furthermore the quality of the social system to which he is belonging suffers the same issues.